dollar in future - minodesign dollar in future - minodesign dollar in future - minodesign dollar in future - minodesign
Medium article

Predizioni sul futuro: i soldi.

Il secondo di una serie di articoli su come cambieranno alcuni aspetti del mondo nei prossimi decenni.
Questo capitolo parla de i soldi: come saranno? saranno sicuri?

Il dollaro… come sarà nel futuro? Si chiamerà così, ma funzionerà in modo diverso

Ecco il secondo articolo di una serie di articoli tematici sul futuro ‘di medio termine’. Dopo i robot, questa volta si parla di… soldi!

I contanti, oggi

Il denaro è intorno a noi, circola in forma concreta sotto forma di banconote, monete, assegni, ma anche, da alcuni decenni, sotto forma di transazioni digitali immateriali.

Il paradigma più comune utilizzato per lo scambio di valore tra le persone, è il contante, ed è una metafora, quella delle monete di metallo e delle banconote — più o meno — cartacee che ci portiamo dietro da migliaia di anni.

Ecco perché il contante resiste da anni al tentativo di accantonamento da parte di banche e governi.

Il contante piace perché …funziona. A livello di ‘user experience’ è ormai sviluppato al massimo: funziona senza elettricità, senza connessione, senza bisogno di spiegazioni.

Tuttavia, se ne sono ormai intravisti i limiti: favorisce il nero e l’evasione fiscale, è il mezzo preferito dalla criminalità per “lavare” il denaro sporco, può essere falsificato e, se rubato mantiene il suo valore, perché ‘al portatore’.

Il denaro digitale nello smartphone

Ma è questione di pochi anni perché tutto cambi rapidamente: è una questione di “cambio generazionale”.
La popolazione più giovane, composta dai Millennial e poi dei Centennial vorrà passare a un denaro digitale e collegato agli smartphone.

Già da anni è possibile effettuare transazioni via email tramite Paypal — l’allora rivoluzionaria startup di Musk e Thiel — , oppure utilizzare bonifici e carte di credito online.
Si tratta della cosiddetta ‘moneta digitale’: è sempre il solito denaro, garantito delle banche centrali, che si muove su mezzi digitali.

Ma c’è qualcosa di ancora più rivoluzionario, a partire dal suo funzionamento, che potrebbe sostituire il denaro tradizionale: le criptovalute e le loro blockchain.

Bitcoin e criptovalute

La tecnologia delle blockchain — utilizzata dalla celebre valuta Bitcoin — è ormai rodata e in sintesi permette una verifica collettiva delle transazioni. Ogni transazione è inoltre inclusa in forma anonimizzata in un registro pubblico, e questo chiude la strada al nero totale.

Sulla scia di Bitcoin sono arrivate altre criptovalute, come il Litecoin, Ethereum, Bitcoin Cash, e diverse altre, con simili meccanismi basati sulla blockchain.

Una previsione:

In un prossimo futuro è verosimile che le transazioni quotidiane nei bar e nei negozi saranno effettuate da (quasi) tutti tramite moneta digitale o criptovalute.

Ci saranno casse digitali contactless che permetteranno di pagare da un device, a seconda del target del negozio, il commesso potrebbe esserci o meno.

La Blockchain come metodo di verifica

Uno degli scenari più probabili è che le blockchain diventeranno uno dei metodi di validazione automatica più diffusi e sicuri, utilizzate anche al di fuori dell’ambito monetario.

Esistono già altri ‘mercati’ simili alle blockchain ma basati sulla fiducia: le piattaforme basata sui feedback come ebay, per esempio, affidano a ogni transazione un voto conclusivo. Laddove un venditore inizia a essere scorretto, una serie di feedback negativi lo segnalano alla comunità come ‘poco affidabile’.
Tutto questo succede in automatico, grazie ai singoli voti dopo ogni transazione.

Le blockchain fanno questo, molto più velocemente, andando a controllare ogni transazione avvenuta con un numero sufficientemente alto di registri, che danno un risultato positivo o negativo. Se avallata, la transazione viene iscritta nel registro blockchain condiviso, altrimenti, la transazione è annullata perché difforme dai registri.

Effetti negativi delle cripto

Ma attenzione al lato negativo delle criptovalute: i consumi elettrici legati al mining e all’elaborazione delle operazioni.
Come detto, ogni transazione di una criptovaluta deve essere validata da molti altri registri, inoltre esiste la possibilità di guadagnare nuova moneta come premio per aver prestando il proprio computer come ‘elaboratore’ per risolvere le operazioni necessarie.

E’ rapidamente sorta una industria del mining, con operatori che utilizzano reti di PC per elaborare le operazioni e ricavare denaro.

Un recente report ha stimato i consumi elettrici di Bitcoin tra i 2,55 gigawatt di elettricità, fino a 7,67 gigawatt in futuro: in pratica il consumo elettrico di paesi come l’Irlanda (3,1 gigawatt) e l’Austria (8,2 gigawatt).

Video intervista di Motherboard a un titolare di Bitcoin Mine

Uno dei problemi che dovranno correggere le criptovalute, in un mondo che sarà alle prese con la riduzione della CO2 cambiamento climatico, sarà quello di raggiungere una efficienza energetica molto migliore.

Effetti sulle banche

Ci saranno effetti importanti anche sulle banche: l‘eliminazione del contante’ e l’automazione nella verifica delle transazioni, porterà alla chiusura di numerosi sportelli bancari.

Una previsione (purtroppo nefasta) sul mercato del lavoro:

Il lavoro come bancario, ambito lavoro impiegatizio che ha resistito nei decenni a ogni crisi, potrebbe sparire nel giro di vent’anni, colpito dalla ‘disruption’ portata dalle criptovalute.

Le banche del futuro saranno più delle Banche Online, dei grandi brand digital Fintech che venderanno i loro servizi e devices via internet.
I futuri devices saranno ovviamente in partenza ben attrezzati per gestire le transazioni, anche tramite criptovalute.

In pratica, finché effettuare pagamenti on-the-go non sarà semplice, veloce, sicuro, e anche ecologicamente sostenibile, il denaro contante resisterà.
Ma ha gli anni contati.

Buon futuro!

Giovanni

 

 

 

Leggi il primo articolo, (su Medium)

Predictions about the future 1 of 6: robots.

The first of series about how some areas of the world will change within the next twenty years. First chapter talks…medium.com

 — — — -
Sources
— — — -

Report su consumo energetico del Bitcoin

https://www.cell.com/joule/fulltext/S2542-4351(18)30177-6

A 360° video in a chinese bitcoin Mine (BBC)

 

Share this

Giovanni Minelli

Art Director & Cross media designer, content curator at minodesign. ADCI member.
He deals with advertising projects, graphic design and web design, with a focus on corporate image, UI and image manipulation. Experimenter of new media but also lover of the 70s graphics and 80s90s adv; seek a contemporary synthesis of these three. It is also dilettans mangaka and ebay seller.



BACK TO TOP